Sappi cosa dicono le Upnisad su Turiya e Kaivalya

Dicembre 24, 2022

5 min read

Cos’è un Upnisad?

Upnisad, noto anche come Vedanta, è un importante testo religioso che forma la filosofia indù. Spiega il vero significato di Sanatan Dharma o Sentiero Eterno. Queste sono le parti più recenti delle più antiche scritture dell’induismo o dei Veda. Upnisad contiene informazioni registrate e documentate tramandate oralmente dai tempi antichi e contiene tutte le informazioni sui diversi aspetti filosofici della vita e delle relazioni. Queste Upanishad enfatizzano i concetti di carità, compassione, ipocrisia. Conducono una persona sul percorso dell’autorealizzazione. Secondo la filosofia indù, ci sono oltre 200 Upnisad, ma solo dieci sono considerate le principali Upanishad. Tecnicamente, i termini Upnisad e Yoga sono intercambiabili. Lo yoga consiste nell’imparare la sadhana per unire l’anima e Dio. Tuttavia, le scritture di Upnisad insegnano anche la Sadhna che porta Dio e l’aatma (sé) nell’unione. Distrugge il legame che lo lega al mondo esterno e aiuta a raggiungere l’autorealizzazione.

Quali sono i due percorsi a Upnisad?

Chandogya Upanishad fa parte del Sama Veda dell’induismo. Gli insegnamenti di questa Upnisad si concentrano sull’importanza della parola, del linguaggio e dei canti per la ricerca di conoscenza di una persona. Questa Upnisad menziona la dottrina di Panchagnividya dei “cinque fuochi e due percorsi nell’aldilà. Il volume contiene un testo relativo alla reincarnazione basato su una condotta soddisfacente e puzzolente. Le teorie dei due percorsi descrivono la vita oltre la morte. Aldilà, ci sono due stati, vale a dire:

  • Devayana- Una persona ha condotto una vita di conoscenza, conducendo al sentiero dei Deva o degli Dei. Una persona che ha sperimentato la vita nella foresta (Vanaspati) o è stata fedele, veritiera e ben informata per tutta la sua vita non torna sulla terra. Queste persone sono genuini ricercatori della conoscenza del Brahman e ne diventano parte dopo la morte.
  • Pitryana o il percorso dei padri: questo percorso è per qualcuno che vuole condurre una vita di rituali, sacrifici, servizio sociale e carità. Queste persone raggiungono il paradiso ma possono rimanere in base ai loro meriti raggiunti in vita prima della morte. In base alla loro condotta, poi, ritornano sulla terra sotto forma di alberi, erbe aromatiche, riso, fagioli, animali o esseri umani.Â

Turiya, Kaivalya e Gyan- Cosa significa tutto questo?

Nella nostra vita, affrontiamo tre stati di coscienza: stato di veglia, stato di sonno onirico e stato di sonno profondo. Oltre a questi tre stati, il quarto stato di coscienza è Turiya. Nell’Advaita Vedanta, è una visione dell’autoindagine. Lo scopo ultimo dell’autoindagine è porre fine permanente alla sofferenza. Turiya è lo stato di Testimonianza Eterna, che è il substrato degli altri tre stati di coscienza. Kaivalya o ‘separazione’ è la coscienza di un individuo raggiunta realizzando che ‘Purusha’, cioè il sé o l’anima, è separato dalla materia o ‘Prakriti’. Purusha è costante mentre Prakriti cambia. Di conseguenza, Purusha o anima viene sempre attratta da Prakriti o natura e ignora la sua vera natura. L’anima si lega al mondo a causa del karma e si incarna. Secondo lo yoga, Kaivalya è “isolamento” o “distacco” dal mondo materialistico. Aatma, un termine sanscrito, si riferisce all’autoesistenza di un essere umano. Si riferisce alla pura coscienza e al raggiungimento dell’autoliberazione o Moksha. Una persona deve essere esperta nella conoscenza di sé o nell’Aatma Gyan per ottenere la liberazione. A differenza del corpo, della mente o della coscienza, l’Aatma è eterno, imperituro e oltre il tempo.

Come è nato il concetto di Upnisad nell’induismo?

Le Upanishad, conosciute collettivamente come Vedanta, sono l’ultima parte dei Veda. Le Upanishad sono derivate e contengono la conoscenza rivelata. L’uomo non li fa. Durante le cerimonie sacrificali, nei tempi antichi c’era la pratica di cantare pubblicamente i rituali vedici. Tuttavia, le Upnisad venivano predicate solo in privato. Le Upanishad contengono la conoscenza suprema del sé interiore e degli stati di consapevolezza trascendentali. Fin dall’era passata, le Upnisad hanno attratto studiosi di più religioni. Tuttavia, non contiene alcuna filosofia definitiva ed è, quindi, una questione di conflitto. La Bhagavad Gita, parte dell’epica Mahabharata, è una breve conoscenza delle Upanishad. La Gita insegna a una persona a purificare la propria anima ea scoprire lo scopo della vita con onestà, gentilezza e integrità. Le Upanishad sono vitali per lo sviluppo del Dio Brahman, l’anima suprema, che ha creato l’universo, e per la realizzazione del sé interiore, che mira a unirsi a Dio.

Il tuo messaggio da portare a casa da questo post

Turiya e Kaivalya sono molto importanti per permeare tutti i livelli di realtà e supercoscienza. È la sovrapposizione di veglia, sogni e sonno senza sogni per raggiungere la pura coscienza. Turiya è una consapevolezza oltre il sonno profondo in cui il superconscio diventa attivo. Una persona sperimenta la beatitudine sempre nuova di Satchidananda. In questo stato, un individuo sperimenta l’aspetto sottile del bramino o l’infinito auto-rappresentante della propria unione spirituale. Si rende conto che la sua vera natura è libera da illusioni e dualità nel mondo esterno. Una volta che una persona ha raggiunto lo stato di autocoscienza, desidera ardentemente Kaivalya o Moksha. Kaivalya è l’ultimo stato di illuminazione per raggiungere Moksha o nirvana. È la pratica del distacco dalle relazioni, dall’egoismo, dall’avversione e dal ciclo di nascita e morte. Una persona può ottenere tutto questo praticando yoga, austerità e disciplina. Un kaivalin è indipendente dalle modificazioni della mente e si concentra solo sul sé interiore. È senza paura e privo di complicazioni . Turiya e Kaivalya sono le vie per raggiungere l’illuminazione e comprendere l’essenza della vita. Sono stati olistici per ottenere assoluta libertà di sé, autoliberazione e serenità senza tempo. La pratica yogica, il canto OM e la meditazione sono modi unici per ottenere calma, calma profonda e silenzio. »

Overcoming fear of failure through Art Therapy​

Ever felt scared of giving a presentation because you feared you might not be able to impress the audience?

 

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!