L’oscura verità sulla paralisi del sonno

Giugno 9, 2023

8 min read

Avatar photo
Author : United We Care
L’oscura verità sulla paralisi del sonno

introduzione

La paralisi del sonno è l’incapacità temporanea di muoversi o parlare mentre ci si addormenta o ci si sveglia. Si verifica quando il corpo passa da una fase del sonno all’altra e sperimenta una breve interruzione nella regolare coordinazione del movimento muscolare. Sebbene la paralisi del sonno possa essere un’esperienza spaventosa, è essenziale capire che generalmente non è indicativa di problemi psichiatrici profondamente radicati. Invece, è considerato un evento relativamente comune che può capitare a chiunque. Riconoscendo i sintomi e comprendendo i meccanismi sottostanti, gli individui possono acquisire un senso di rassicurazione e gestire qualsiasi ansia o paura associata alla paralisi del sonno.

Cos’è la paralisi del sonno?

La paralisi del sonno è una condizione che si verifica quando ci si sveglia o ci si addormenta[1]. Ti rende incapace di muoverti o parlare per un breve periodo, anche se sai cosa sta succedendo. Durante la paralisi del sonno, il tuo cervello è sveglio, ma il tuo corpo è temporaneamente incapace di muoversi a causa della naturale paralisi muscolare che ti impedisce di recitare i tuoi sogni. Questo può farti sentire bloccato e non avere alcun controllo sui tuoi muscoli. Alcune persone sperimentano anche vivide allucinazioni, una sensazione pesante al petto e un’intensa paura.

Qual è la durata tipica degli episodi di paralisi del sonno?

La paralisi del sonno in genere dura da pochi secondi a un paio di minuti e si risolve spontaneamente[2]. È spesso associato a disturbi del sonno, stress e sonno insufficiente.

La causa esatta della paralisi del sonno non è del tutto chiara, ma sembra essere correlata alle interruzioni del normale ciclo sonno-veglia e alla fase del sonno REM (Rapid Eye Movement). Sebbene la paralisi del sonno possa essere spaventosa, è un’esperienza relativamente comune e non è considerata un’emergenza medica.

La paralisi del sonno si verifica tipicamente in due momenti distinti [3] .

Durante il processo di addormentamento, noto come paralisi del sonno ipnagogico o predormitale, o durante la fase di risveglio, si parla di paralisi del sonno ipnopompico o postdormitale .

Questi sono periodi specifici in cui si manifestano episodi di paralisi del sonno. Quando si sperimenta la paralisi del sonno ipnagogico si verifica durante il passaggio dalla veglia al sonno, mentre la paralisi del sonno ipnopompico si verifica durante il passaggio dal sonno alla veglia.

Comprendere la tempistica degli episodi di paralisi del sonno può aiutare le persone a riconoscere i diversi contesti in cui può verificarsi e ottenere informazioni sulla sua occorrenza durante i loro cicli sonno-veglia.

Sintomi della paralisi del sonno

La paralisi del sonno può presentarsi con diversi sintomi come [4]:

Sintomi della paralisi del sonno

  1. Impossibilità di muoversi:                                                                                                                            Durante la paralisi del sonno, gli individui sperimentano una temporanea incapacità di muovere volontariamente il proprio corpo, nonostante siano coscienti e consapevoli di ciò che li circonda.
  2. La sensazione di essere paralizzato:                                                                                                  C’è una sensazione di debolezza muscolare o paralisi, che rende difficile parlare, muovere gli arti o compiere azioni volontarie.
  3. Allucinazioni :                                                                                                               Molte persone con paralisi del sonno riferiscono allucinazioni vivide, che possono essere visive, uditive o tattili. Queste allucinazioni possono comportare la visione di figure oscure, l’ascolto di strani suoni o la sensazione di pressioni o sensazioni tattili sul corpo.
  4. Paura o ansia intense : durante la paralisi del sonno, potresti provare paura e ansia intense, spesso accompagnate da un forte senso di panico o morte imminente. Questo disagio emotivo può essere travolgente e contribuire all’intensità complessiva dell’esperienza.
  5. Difficoltà respiratorie: alcune persone possono avvertire un senso di pressione o restrizione sul petto, rendendo difficile respirare normalmente. Questa sensazione può portare a ulteriore ansia durante l’episodio.

È importante notare che i sintomi specifici della paralisi del sonno possono variare da individuo a individuo e non tutti sperimenteranno tutti questi sintomi.

Cause della paralisi del sonno

La paralisi del sonno si verifica a causa di vari fattori, sebbene le cause esatte rimangano poco chiare:

Cause della paralisi del sonno

  1. Programma di sonno irregolare o mancanza di sonno : interruzioni nei modelli di sonno o sonno insufficiente possono contribuire alla paralisi del sonno.
  2. Farmaci e sostanze : alcuni farmaci, come antidepressivi e sostanze come l’alcol, possono aumentare il rischio di sperimentare la paralisi del sonno.
  3. Disturbi del sonno sottostanti : condizioni come la narcolessia, che comporta un’eccessiva sonnolenza diurna e un’improvvisa perdita di tono muscolare, possono essere associate alla paralisi del sonno.
  4. Storia familiare : potrebbe esserci una componente genetica nella paralisi del sonno, in quanto può funzionare nelle famiglie.
  5. Stress e ansia: elevati livelli di stress e ansia possono scatenare episodi di paralisi del sonno.
  6. Altri fattori : fattori ambientali, come la posizione del sonno o l’ambiente, possono anche svolgere un ruolo nella paralisi del sonno.

È importante notare che mentre questi fattori possono contribuire alla paralisi del sonno, la causa esatta di questo fenomeno non è ancora del tutto chiara.

Trattamento della paralisi del sonno

Quando si tratta del trattamento della paralisi del sonno, non esiste una cura specifica. Tuttavia, alcune strategie possono aiutare a gestire e ridurre la frequenza degli episodi. Ecco alcuni approcci non farmacologici[5]:

Trattamento della paralisi del sonno

  1. Migliorare l’igiene del sonno : stabilire un programma di sonno coerente, creare un ambiente di sonno rilassante e praticare buone abitudini di sonno può promuovere una migliore qualità del sonno.
  2. Gestione dello stress : impegnarsi in attività che riducono lo stress come la meditazione, esercizi di respirazione profonda o praticare tecniche di rilassamento può aiutare a ridurre al minimo l’ansia e potenzialmente prevenire la paralisi del sonno.
  3. Regolazione della posizione del sonno : cambiare la posizione del sonno, in particolare evitando di dormire sulla schiena, può ridurre la probabilità di sperimentare episodi di paralisi del sonno.
  4. Affrontare i disturbi del sonno sottostanti:                                                                                  Se la paralisi del sonno è associata a un disturbo del sonno sottostante come la narcolessia, cercare un trattamento per la condizione primaria può potenzialmente alleviare i sintomi.
  5. Alla ricerca di supporto : parlare con un operatore sanitario o uno specialista del sonno può fornire preziose indicazioni, rassicurazioni e strategie aggiuntive per gestire la paralisi del sonno.

È essenziale consultare un operatore sanitario per discutere le esperienze individuali ed esplorare le opzioni terapeutiche appropriate in base alle circostanze personali.

Come superare la paralisi del sonno

Come superare la paralisi del sonno

  1. Educazione e consapevolezza : conoscere la paralisi del sonno per comprenderne le cause e rendersi conto che si tratta di un fenomeno naturale senza gravi problemi di salute di base.
  2. Pratiche di igiene del sonno: mantenere un programma di sonno coerente, creare un ambiente di sonno confortevole e stabilire una routine rilassante prima di coricarsi per promuovere una migliore qualità del sonno.
  3. Tecniche di riduzione dello stress : pratica tecniche di gestione dello stress come la meditazione, esercizi di respirazione profonda o attività calmanti prima di coricarsi per ridurre al minimo l’ansia e lo stress che possono contribuire alla paralisi del sonno.
  4. Regola le posizioni del sonno : sperimenta ruoli diversi, in particolare evitando di dormire sulla schiena, poiché potrebbe ridurre la probabilità di sperimentare la paralisi del sonno.
  5. Scelte di uno stile di vita sano : adotta uno stile di vita sano che includa esercizio fisico regolare, una dieta equilibrata ed eviti sostanze come alcol o droghe che possono disturbare il sonno.
  6. Alla ricerca di supporto : entrare in contatto con altri che hanno sperimentato la paralisi del sonno per condividere esperienze, ottenere supporto e scambiare strategie di coping.
  7. Consultazione con un operatore sanitario: se gli episodi di paralisi del sonno sono frequenti, significativamente dolorosi o accompagnati da altri disturbi del sonno, si consiglia di consultare un medico.

Conclusione

La paralisi del sonno è una condizione temporanea e spesso innocua che si verifica quando la mente e il corpo non sono sincronizzati durante il ciclo del sonno. Mentre alcune persone possono sperimentarlo solo una o due volte, altri con disturbi del sonno sottostanti possono essere a maggior rischio. Sebbene non esista un trattamento specifico per la paralisi del sonno, la comprensione della condizione e l’adozione di sane abitudini di sonno possono ridurre la probabilità di episodi e il disagio associato. Se tu o qualcuno che conosci soffri di paralisi del sonno frequentemente o con sintomi gravi, potrebbe essere utile consultare un medico per escludere eventuali disturbi del sonno sottostanti.

Se stai cercando ulteriori informazioni e programmi relativi al sonno, puoi visitare il sito web di UWC . Lì puoi trovare risorse, informazioni e avere l’opportunità di consultare esperti per affrontare i tuoi specifici problemi di sonno.

Riferimenti

[1] Paralisi del sonno . 2017.

[2]”Paralisi del sonno isolata”, Mount Sinai Health System . [In linea]. Disponibile: https://www.mountsinai.org/health-library/diseases-conditions/isolated-sleep-paralysis. [Accesso: 25 maggio 2023].

[3]A. Packard, “La paralisi del sonno è un segno di qualcosa di più serio?” J. Disturbi del sonno. Là. , vol. 10, n. 11, pp. 1–1, 2021.

[4]R. Pelayo e K. Yuen, “Sleep Paralysis,” in Encyclopedia of the Neurological Sciences , Elsevier, 2003, p. 307.

[5]K. O’Connell, “Paralisi del sonno”, Healthline , 28 luglio 2020. [In linea]. Disponibile: https://www.healthline.com/health/sleep/isolated-sleep-paralysis. [Accesso: 25 maggio 2023].

Unlock Exclusive Benefits with Subscription

  • Check icon
    Premium Resources
  • Check icon
    Thriving Community
  • Check icon
    Unlimited Access
  • Check icon
    Personalised Support
Avatar photo

Author : United We Care

Torna in alto

United We Care Business Support

Thank you for your interest in connecting with United We Care, your partner in promoting mental health and well-being in the workplace.

“Corporations has seen a 20% increase in employee well-being and productivity since partnering with United We Care”

Your privacy is our priority