La connessione tra stress, alimentazione incontrollata e salute mentale

Dicembre 6, 2022

10 min read

Ti ritrovi improvvisamente a voler mangiare una quantità esorbitante di cibo in un breve lasso di tempo? Di solito succede quando sei depresso, stressato o ansioso? Pensi che sia un meccanismo di coping? Se è così, potresti abbuffarti e non è una buona abitudine.

Cos’è il Binge Eating?

 

Il binge eating è un disturbo mentale. Influisce sul modo in cui mangi. In questo disturbo, si consuma molto cibo ogni volta e si tende a mangiare a brevi intervalli. Nel binge eating, mangi spesso cibo spazzatura, di solito in segreto, ma troppo frequentemente. In media, 1.000-2.000 calorie vengono consumate da una persona per abbuffata.

Differenza tra abbuffate e eccesso di cibo

 

Il binge eating è diverso dall’eccesso di cibo. In eccesso di cibo, una persona mangia più cibo di quanto richiesto dal corpo in un dato momento. La maggior parte delle persone mangia troppo in alcune occasioni, come una festa. Il binge-eating è meno comune ed è un indicatore di disagio psicologico.

Nel binge eating, ti senti angosciato e perdi il controllo di ciò che stai mangiando e di quanto stai mangiando. Dopo aver mangiato molto cibo, ti senti vergognoso, in colpa, disgustato o spesso puoi entrare in uno stato di depressione . Molte volte, pensi di aver perso il controllo e finisci per mangiare troppo. Il binge eating diventa una risposta al tuo stato mentale depresso, ansia, stress eccessivo e umore basso o intorpidimento.

Ogni episodio di abbuffata è stimolato da emozioni ostili, depressione, sentimenti di solitudine o noia. Nel binge eating, non ci sono comportamenti compensatori di eliminazione come il vomito per rimuovere il cibo dal corpo, l’esercizio fisico eccessivo per bruciare calorie o l’uso eccessivo di lassativi. La persona non può pensare all’uso di calorie extra. Alcuni medici chiamano il disturbo da alimentazione incontrollata l’eccesso di cibo compulsivo . Sebbene sia un disturbo alimentare, ha una forte somiglianza con l’abuso di sostanze e i disturbi da dipendenza, rendendolo così un disturbo comportamentale.

Questo disturbo mentale da alimentazione incontrollata può colpire chiunque indipendentemente da sesso, età, identità razziale ed etnica, stato sociale, background economico, livello di reddito e orientamento sessuale.

Statistiche sulle abbuffate

 

Il binge eating è il disturbo alimentare più comune e si osserva nel 2-5% della popolazione adulta negli Stati Uniti e in Canada. Le femmine sono più colpite dai maschi. Nelle femmine, le abbuffate si notano maggiormente nella prima età adulta, mentre nei maschi si osserva principalmente nella mezza età. Circa 1 milione di canadesi ha qualche tipo di disturbo alimentare e il disturbo da alimentazione incontrollata è uno di questi. Quasi il 2% della popolazione canadese soffre di disturbo da alimentazione incontrollata. Negli Stati Uniti, più di 2,8 milioni di persone mostrano sintomi di disturbo da alimentazione incontrollata. Il 3,5% delle donne, il 2% degli uomini e l’1,6% degli adolescenti soffrono di questo disturbo alimentare.

A proposito, se stai cercando un’attività divertente, ragazzo, abbiamo una sorpresa per te. Vuoi conoscere la tua personalità culinaria ? Clicca il link per scoprirlo.

Fatti sul Binge Eating

 

  • È molto sorprendente notare che la prevalenza delle abbuffate è 3 volte superiore alla prevalenza combinata di altri disturbi alimentari, vale a dire la bulimia nervosa e l’ anoressia nervosa .
  • Il binge eating è spesso associato a persone in sovrappeso e obese. Tuttavia, una persona obesa potrebbe non essere necessariamente affetta da questo disturbo.
  • Questo disturbo è più comune dell’HIV, del cancro al seno e della schizofrenia.
  • I disturbi alimentari tendono a essere familiari, quindi hai un rischio maggiore di sviluppare undisturbo alimentare se anche un parente stretto ha un disturbo alimentare.
  • Una persona che è già vittima di altri disturbi mentali come depressione, ansia, disturbo ossessivo-compulsivo e disturbi da uso di sostanze ha un’alta probabilità di avere un disturbo alimentare come comorbidità.
  • Una persona che ha già perso peso con la dieta è più incline al disturbo da alimentazione incontrollata.

 

I sintomi del Binge Eating

Una persona con disturbo da alimentazione incontrollata presenta i seguenti sintomi:

  • Mangia più cibo in ogni seduta
  • Perde il controllo dell’eccesso di cibo e quindi spinge meccanicamente il cibo in bocca.
  • Mangia molto velocemente
  • Non sente la sensazione di stomaco pieno e continua così a mangiare
  • Mangia più cibo anche quando non ha fame.
  • Si mangia anche a stomaco pieno.
  • Mangia da solo, di nascosto, e anche a mezzanotte; è dovuto all’imbarazzo.
  • Continua a mangiare fino a quando non è sazi a disagio o dolorosamente.
  • Non compenserà mai il consumo calorico con l’esercizio per bruciare le calorie extra.
  • Non digiunerò mai.
  • Non indurrà il vomito o l’uso improprio di lassativi.

 

Effetti sulla salute del Binge Eating

 

Un’alimentazione eccessiva e frequente porta ad aumento di peso e obesità. L’obesità si riferisce a un eccessivo accumulo di grasso. L’obesità è associata ad un aumentato rischio di altre malattie come diabete, disturbi cardiovascolari, aterosclerosi, ipertensione, artrite, tumori e morte prematura.

Negli Stati Uniti, il 69% degli adulti è sovrappeso o obeso e il 35% è obeso. Circa il 25% degli adulti canadesi è obeso e la prevalenza dell’obesità sta aumentando a un ritmo allarmante. L’obesità si osserva anche nei bambini e negli adolescenti canadesi. Sebbene esistano trattamenti farmacologici e chirurgici per la gestione dell’obesità, il disturbo da alimentazione incontrollata viene trattato con un trattamento psicologico specializzato come disturbo mentale.

Stress e abbuffate

 

Lo stress è una risposta molto generalizzata e non specifica del corpo umano a qualsiasi fattore che prevale o minaccia di sopraffare la capacità del corpo di tollerare le situazioni. Ciò si traduce in uno stato mentale squilibrato. Lo stress influisce sul comportamento alimentare umano ed è uno dei fattori scatenanti più comunemente osservati del binge eating negli individui. Lo stress può essere fisico, come un trauma o un intervento chirurgico, chimico come una minore fornitura di ossigeno, dolore fisiologico, psicologico o emotivo come ansia, paura, dolore, stress sociale come conflitti personali e cambiamenti nello stile di vita.

Esiste una complessa rete di fattori interni ed esterni che influenzano l’appetito e la quantità di cibo che si consuma. I fattori interni sono fisiologici e ormonali, mentre i parametri di influenza esterni sono la disponibilità di cibo, il gusto e l’appetibilità. Lo stress cambia spesso le nostre abitudini e modelli alimentari.

C’è una risposta fisiologica istantanea chiamata “fuga o lotta” in condizioni di stress acuto, che può sopprimere il nostro appetito. Tuttavia, stress psicologici cronici come la pressione sul lavoro, la sicurezza del lavoro e la stabilità finanziaria possono anche essere la causa di alcuni disturbi della salute mentale. Una tipica risposta a tale stress cronico è esattamente l’opposto e la persona finisce per mangiare cibi densi di energia, che possono anche essere malsani. Il mangiare emotivo è un altro comportamento legato al binge eating. La bassa stima sociale fa mangiare una persona da sola a causa dell’imbarazzo.

Disturbo da alimentazione incontrollata nelle coppie

 

Il disturbo da alimentazione incontrollata è di solito visto negli individui ed è spesso considerato come un’esperienza individuale da medici e assistenti sociali. Ma, man mano che la dipendenza dal cibo progredisce, può influenzare entrambi i partner, incidendo negativamente sulla loro salute e danneggiando la loro relazione generale. Anche se il partner non ha il disturbo da alimentazione incontrollata, la vita sociale della coppia ne risente. I partner con disturbo da alimentazione incontrollata eviteranno di uscire a cena e cercheranno scuse per evitare di andare a casa dei loro amici. Quindi, il partner finisce per rimanere a casa o per andare da solo. Tali situazioni innescano ulteriormente episodi di sovralimentazione. Una persona con un disturbo da alimentazione incontrollata non condivide mai le sue paure alimentari con gli altri. Se il partner non riesce a capire i sentimenti del partner, rovina la loro relazione sentimentale e può persino portare alla separazione o al divorzio.

In questi casi, in cui le coppie sono affette da disturbo da alimentazione incontrollata, un consulente matrimoniale può aiutare a identificare i problemi sottostanti e risolverli. Ancora una volta, il problema è trovare servizi di consulenza matrimoniale locali. Se ti trovi in Ontario, Canada, puoi cercare online parole chiave come consulente matrimoniale Ontario, consulenza matrimoniale Ontario, consulenza matrimoniale in Canada o consulenza matrimoniale vicino a me (a condizione che la posizione sia attiva sul tuo cellulare o laptop) su Google o qualsiasi altra ricerca motore.

Come curare il disturbo da alimentazione incontrollata

 

Esistono diversi modi per controllare le tue voglie di cibo e iniziare uno stile di vita sano. Ecco alcune tecniche per controllare il disturbo da alimentazione incontrollata:

  • Ogni volta che senti un bisogno prepotente e incontrollabile di abbuffarti, devi aiutare te stesso a mantenere il controllo. Comprendi e accetta l’impulso e cavalcalo.
  • Fai uno sforzo per ritardare la voglia di abbuffarsi. Capiamo che non è facile. Tuttavia, è necessario controllare l’impulso e ritardarlo di circa un minuto. Aumenta lentamente l’allungamento abbastanza a lungo per avere la certezza di poter controllare la voglia di mangiare.
  • Devi parlare con qualcuno e connetterti con gli altri. Condividere i tuoi pensieri ti farà sentire meglio e ti coinvolgerà anche in alcune attività sociali. Questo distrarrà la tua attenzione e la tua mente verrà lentamente coinvolta in qualcos’altro.
  • Impegnati in attività salutari. Inizia ad allenarti regolarmente poiché l’esercizio è il killer naturale dello stress. È scientificamente provato che l’esercizio riduce gli ormoni dello stress, come l’adrenalina e il cortisolo, nel corpo e migliora l’umore aumentando i livelli di endorfine.
  • Dormi a sufficienza ogni notte perché la privazione del sonno innesca lo stress e la voglia di mangiare.
  • È sempre meglio consultare un medico. Poiché il binge eating è un disturbo mentale legato allo stress, è necessario consultare uno psicologo o uno psicoterapeuta. Nel mondo di Internet di oggi, è molto facile trovare un consulente psicologico per la consulenza online.

 

Terapia per il disturbo da alimentazione incontrollata

 

La consulenza online è la modalità di trattamento più semplice e sta aumentando a un ritmo allarmante a causa della pressione della vita moderna. Lo psicoterapeuta offre una sessione di consulenza altamente personale e privata e ti consentirà di apportare i cambiamenti di cui hai bisogno nel tuo stile di vita e ti guiderà anche sulla dieta, sul sonno e sulle tecniche di respirazione per trasformare la tua vita dall’interno verso l’esterno. Queste tecniche ti ridurranno lo stress e ti aiuteranno a condurre una vita normale. Gli psicoterapeuti tramite consulenza online, videochiamate dal vivo o chat online ti aiuteranno a creare più libertà nella tua mente e ad aumentare la tua autostima. Puoi avvalerti della consulenza online in un momento conveniente secondo le tue esigenze, garantendo così la completa libertà dal fastidio di programmare e fissare appuntamenti. Ottenere la terapia online è particolarmente adatto per la persona che ha paura di uscire e trova a disagio visitare un consulente psicologico a causa dell’obesità o della vergogna del proprio corpo .

Ipnoterapia per il disturbo da alimentazione incontrollata

 

Molte volte, l’ipnoterapia ti gioverebbe anche per affrontare il binge eating. L’ipnoterapia prevede la consulenza al rilassamento assistito per alleviare lo stress e ottenere sollievo dai fattori scatenanti psicologici . Ipnoterapia e psicoterapia vanno di pari passo per ottenere i migliori risultati nel trattamento dell’ansia e della depressione associate al binge eating. È molto facile cercare servizi di ipnoterapia per il disturbo da alimentazione incontrollata. Devi cercare su Google parole chiave come psicologi online vicino a me . Ad esempio, se soggiorni in Ontario, Canada, le tue parole chiave per la ricerca saranno Consulenza online Canada, Psicologi in Ontario, Counselor in Ontario, Counseling vicino a me, Counseling online vicino a me, Counseling mentale vicino a me, Aiuto psicologico online, Terapia online per abbuffarsi e così via. Usa Google o qualsiasi altro motore di ricerca per cercare i servizi più rilevanti.

Nell’attuale pandemia di coronavirus e in un’economia travagliata, molte persone stanno lottando con disturbi mentali. Le persone hanno bisogno di speranza, pensieri positivi e guida. La consulenza online garantisce che tutti abbiano accesso a un consulente psicologico e possano ottenere aiuto quando necessario, indipendentemente da dove vivono.

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!