Cosa fare quando il disturbo ossessivo compulsivo provoca pensieri suicidi intrusivi e ossessioni

Dicembre 27, 2022

6 min read

” Se stai lottando con pensieri suicidi ricorrenti a causa di ossessioni e compulsioni legate al DOC, ci sono dei passaggi che puoi intraprendere per trovare sollievo da questa condizione. Questo articolo ti informerà su cos’è il DOC, come puoi riconoscere i modelli di pensiero del DOC, e come affrontare il DOC suicida .

Che cos’è il disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)?

Il disturbo ossessivo-compulsivo o DOC è un disturbo d’ansia caratterizzato da ossessioni e compulsioni. Le ossessioni sono pensieri, immagini o impulsi indesiderati e invadenti che portano a un’intensa ansia e angoscia. Le compulsioni sono comportamenti o atti mentali che una persona fa ripetutamente per ridurre lo stress causato dalle ossessioni. Le ossessioni possono includere pensieri indesiderati sull’impurità, il sesso, la violenza, la religione, le relazioni, il controllo ripetuto delle cose, la simmetria o l’eccessiva preoccupazione per l’ordine, il perfezionismo, il controllo, ecc. Le compulsioni possono essere correlate alle ossessioni, come lavarsi le mani, contare gli oggetti, ripetere le azioni o disporre gli oggetti in un certo modo. Tuttavia, una persona con disturbo ossessivo compulsivo può anche avere comportamenti compulsivi estranei alle ossessioni. Esempi comuni di queste compulsioni includono accaparramento, strapparsi i capelli (tricotillomania), raccogliere la pelle e automutilazione (come il taglio). Le persone con disturbo ossessivo compulsivo possono sperimentare contemporaneamente sia ossessioni che compulsioni, oppure possono sperimentare solo una delle due in un dato momento.

Quali sono i sintomi del DOC?

I tre sintomi più comuni del DOC includono:

Pensieri invadenti

Il disturbo ossessivo-compulsivo assume molte forme, ma il sintomo più comune è avere pensieri inquietanti che non scompaiono. Ad esempio, la tua mente potrebbe indurti a credere a qualcosa di irreale. Potresti anche pensare che se non esegui determinati comportamenti, accadrà qualcosa di terribile a qualcuno a cui tieni, anche quando non è vero.

Comportamenti ripetitivi

Molte persone con disturbo ossessivo-compulsivo eseguono ripetutamente rituali o routine per sbarazzarsi dei pensieri ossessivi e ridurre i sentimenti di ansia o angoscia.

Ansia/depressione

Questi sono i sentimenti di paura e vergogna associati a pensieri ossessivi e comportamenti compulsivi. Quando hai ansia correlata al DOC, ti senti ansioso perché sei preoccupato che possa succedere qualcosa di terribile. Questa ansia provoca pensieri e compulsioni ripetitivi e ossessivi e comportamenti estremi.

Cosa sono i pensieri e le ossessioni suicide invadenti?

I pensieri e le ossessioni suicide intrusivi sono pensieri suicidari indesiderati, spiacevoli e che provocano ansia. Sono angoscianti, ma non sono la stessa cosa che pianificare di togliersi la vita. Tuttavia, possono causare una grande quantità di angoscia e difficoltà di funzionamento. I pensieri suicidi intrusivi più comuni riguardano l’immaginazione o la visualizzazione della propria morte per suicidio, come vedersi o sentirsi saltare da un edificio alto o sdraiarsi sui binari del treno. Questi pensieri possono anche implicare la sensazione di perdere il controllo sulle proprie azioni o il sentirsi in colpa dopo questi pensieri. Sebbene questi pensieri disturbino coloro che sono con loro, non indicano necessariamente che qualcuno tenterà il suicidio. Molte persone sperimentano questi pensieri senza mai cercare di farsi del male. Tuttavia, i pensieri suicidi intrusivi possono essere molto dannosi per il lavoro e le relazioni, e alcune persone con tali idee possono sviluppare piani per il suicidio in risposta ad essi.

Come affrontare i pensieri suicidi e le ossessioni invadenti?

Ti chiedi come superare i pensieri suicidi e affrontare il DOC suicida? Ecco alcuni passaggi che puoi intraprendere se hai a che fare con pensieri intrusivi:

Identificare quando si verifica l’idea

Succede tutti i giorni o ogni paio di giorni? Coinvolge una persona o una situazione specifica? La tua mente sta vagando verso altri pensieri mentre questi stanno succedendo? Prova a parlare con qualcuno. Aiuta avere un sistema di supporto in atto, ma non deve essere qualcuno che conosci bene.

Comprendi le conseguenze del tuo piano

Cosa viene dopo nella storia? Quali sono le conseguenze dell’attuazione del piano distruttivo? Ti aiuterà a dare un senso a ciò che è successo e a concentrarti su attività più costruttive.

Cerca la terapia

Se il pensiero è frequente o prolungato, consulta un terapeuta o uno psichiatra. La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è la terapia principale per il DOC suicida, mentre i pensieri e le ossessioni suicidari intrusivi sono la terapia cognitivo-comportamentale (CBT).

Come affrontare i pensieri suicidi ossessivi?

Ci sono molte ragioni per cui qualcuno avrebbe pensieri suicidi. Un incidente traumatico potrebbe provocarlo o essere un sintomo di depressione. Qualunque sia la causa, i pensieri suicidi possono degenerare rapidamente nel desiderio di compiere l’atto. Tuttavia, se al momento stai vivendo pensieri suicidi ossessivi, ci sono modi per affrontarli. I pensieri suicidi ossessivi possono diventare inquietanti quando interferiscono con la tua vita quotidiana. Rivolgiti ai tuoi cari perché può aiutarti in larga misura. Impegnati in attività più costruttive come uscire a fare una passeggiata e partecipare a un corso di danza. Ciò ti aiuterà a distrarre da questi pensieri. Potrebbe essere necessario cercare un trattamento professionale se i sintomi sono durati più di due settimane. I farmaci e la terapia possono alleviare i sintomi e aiutarti a riprendere il controllo della tua vita.

Come superare i pensieri suicidi?

I pensieri suicidi sono un segno di malattia mentale. Possono essere terrificanti e possono portare all’autolesionismo o addirittura al suicidio. Se soffri di pensieri suicidi, dovrai rivolgerti ad amici, familiari o professionisti per chiedere aiuto. Se ti senti suicida, parla con il tuo medico o professionista della salute mentale. Perché a volte, un pensiero invadente può essere un sintomo di un altro problema di salute mentale che richiede un aiuto professionale. La directory dei consulenti OCD di United We Care è composta da professionisti specializzati nella ricerca di soluzioni per gestire o superare ossessioni, compulsioni e paure. Essere disposti ad affrontare i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo può essere piuttosto complicato, quindi è necessario cercare un trattamento da un professionista che comprenda i disturbi ossessivo-compulsivi ed è addestrato per aiutarti con la tua condizione. Troverai la directory OCD di UWC utile per aiutarti a selezionare il miglior terapista OCD per te. Conclusione I pensieri e le compulsioni coinvolti dal DOC possono essere intensi, orribili, fastidiosi e persino terrificanti. In uno stato di panico causato da queste ossessioni, di solito sembra che non ci sia via d’uscita. Ma il trattamento può aiutare. La tua terapia non funzionerà dall’oggi al domani, ma puoi iniziare a sentirti meno intrappolato dal DOC continuando con la tua medicina. All’inizio continuerai ad affrontare l’ansia, ma con il tempo e lo sforzo puoi gestirla. E un giorno, i pensieri e gli impulsi suicidi invadenti che arrivano a sconvolgere la tua vita non saranno più un problema. Per riassumere, è fondamentale ottenere il giusto aiuto quando puoi, che si tratti di un terapeuta o di un membro fidato della tua comunità. Se hai difficoltà con pensieri suicidi o ossessioni invadenti, speriamo che questa guida ti abbia aiutato a fare luce sul problema e su come gestirli meglio quando si presentano. “

Overcoming fear of failure through Art Therapy​

Ever felt scared of giving a presentation because you feared you might not be able to impress the audience?

 

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!