Amnesia post traumatica – Comprensione e gestione

Dicembre 24, 2022

5 min read

introduzione

L’amnesia post-traumatica (PTA) si verifica dopo un periodo di incoscienza in cui l’individuo danneggiato è cosciente e sveglio. In questa fase, l’individuo agirà o parlerà in modo peculiare. Non avranno memoria persistente delle occasioni quotidiane. Dal momento che il sopravvissuto non riesce a ricordare gli eventi immediati, gli eventi successivi potrebbero avere un impatto e rendere la vita quotidiana una situazione difficile. La PTA può verificarsi di tanto in tanto senza che l’individuo sia incosciente in anticipo, rendendo il problema più sorprendente e può indurre la persona a provare sentimenti improvvisi travolgenti, rendendolo più difficile.

Cos’è l’amnesia post traumatica?

Nel momento in cui il sopravvissuto esce dal suo stato di trance dopo una lesione cerebrale traumatica (TBI), probabilmente avrà praticamente zero memoria corta. Potrebbero essere perplessi, fomentati, furiosi, incauti o emotivamente sconvolti. Mostrano una totale negligenza per le apparenze sociali. Possono anche mostrare un comportamento infantile, comportarsi in modo strano o in un modo diverso dal loro carattere normale. L’amnesia post-traumatica (PTA) è una parte normale del processo di guarigione. Si chiama Amnesia Post-Traumatica (PTA). PTA è il lasso di tempo dopo una lesione cerebrale in cui il cervello non è in grado di inquadrare pensieri e ricordi coerenti di eventi per molto tempo. Di recente, la definizione include una condizione di confusione riguardo a tempo, luogo e individuo. In questa condizione, il sopravvissuto potrebbe non comprendere completamente la propria identità, chi è e cosa sta vivendo.

Quali sono le cause del PTA?

Ci possono essere diverse cause di PTA o perdita di memoria, tra cui:

  1. Ferita alla testa
  2. Febbre alta
  3. Malattia grave
  4. Shock emotivo o isteria
  5. Certe droghe, come i barbiturici o l’eroina
  6. Colpo
  7. Convulsioni
  8. Anestetici generali
  9. Terapia elettroconvulsiva
  10. Danno cerebrale correlato all’alcol
  11. Attacco ischemico transitorio (un “mini ictus”)
  12. Il morbo di Alzheimer
  13. Neurochirurgia

Quali sono i sintomi della PTA?

La definizione precisa di PTA è la carenza di memoria recente (memoria attuale). L’individuo può percepire i propri cari, ma potrebbe non comprendere la situazione attuale, come come si trova in una clinica medica o ha avuto un problema fisico. Diversi sintomi di PTA includono:

  1. Disordine, confusione, guai e tensione
  2. Pratiche strane come violenza, odio, urla, imprecazioni o disinibizione
  3. Incapacità di percepire persone familiari e conosciute
  4. Propensione a vagare
  5. A volte, gli individui potrebbero essere eccezionalmente pacifici, docili e piacevoli.

Quali sono gli effetti della PTA?

La PTA di per sé non ha impatti spiacevoli, a meno che la condotta dell’individuo possa fargli del male. Comunque sia, l’intervallo di PTA, insieme al periodo in uno stato di trance, è spesso una buona indicazione della gravità del danno mentale e dei suoi probabili impatti a lungo termine. Gli individui che soffrono di PTA per oltre 24 ore avranno probabilmente avuto un grave infortunio mentale e incontreranno complessità a lungo termine. Tuttavia, una PTA inferiore a un’ora indicherà probabilmente un danno minore al cervello. È molto probabile che gli impatti prolungati si manifestino quando il PTA è passato. Quanto durerà l’Amnesia Post-Traumatica? Il PTA potrebbe continuare per un paio di momenti, ore, giorni, settimane o anche, in rari casi, mesi. Tipi specifici di farmaci, come gli antidepressivi, tentano di lavorare sulla condizione con diversi livelli di progresso. Sfortunatamente, in genere non c’è alcuna possibilità di rendersi conto esattamente del modo in cui durerà a lungo.

Come gestire PTA?

La gestione della PTA è una fase di recupero che un individuo attraversa dopo una lesione cerebrale traumatica. Sebbene sia eccezionalmente sconvolgente per i propri cari e possa anche diventare difficile da gestire da parte del personale clinico e amministrativo, questa è una fase che passerà.

  • Tentativo di rimanere il più silenzioso possibile.Â

Vedere gli altri turbati e non far capire alle persone può aumentare il disordine e la miseria dell’individuo che sperimenta PTA. Il loro cervello, durante la guarigione, cercherebbe di adattarsi alla ferita. Pertanto, l’individuo deve evitare sentimenti che innescano o causano un momento di forte angoscia. Aiuta quindi a mantenere un clima sereno e calmo.

  • Diminuire l’entità del danno. UN

L’amnesia post-traumatica (PTA) potrebbe significare avere qualcuno seduto con l’individuo in ogni momento, principalmente perché potrebbe allontanarsi o cercare di alzarsi. Durante il giorno, potrebbe essere utile un elenco di apparizioni riconoscibili, magari con i custodi. Parla della circostanza con il personale della clinica. L’individuo potrebbe chiedere le stesse cose ripetutamente, il che può essere altamente ripetitivo. Possono sperimentare periodi di allucinazioni. Ma si consiglia di non affrontare o deridere tali comportamenti o spingere l’individuo a tentare di ricordare i ricordi, che possono causare disturbi mentali. Progressivamente, l’individuo raccoglierebbe ciò che lo circonda ed elaborerebbe le proprie azioni di conseguenza. Ad esempio, riconoscerebbero dove si trovano, perché sono in clinica, il mese e l’anno. Ricorda che l’individuo non può ancora farsi carico delle proprie azioni. Potrebbe essere di conforto per la famiglia capire che l’individuo avrà probabilmente poca memoria di questo periodo. Assicurati di avere un po’ di tempo libero per te stesso o affida la riunione e la supervisione ad altre persone. Essere prosciugati ti fa sentire più scoraggiato ed è indispensabile prendersi cura di te stesso.

Conclusione

Il trattamento si basa sulla ragione. Ad esempio, un individuo che ha subito una lesione cerebrale traumatica potrebbe trarre profitto dalla sedazione, da molto affetto e cura e (forse) da un trattamento mentale. Partendo dal presupposto che la ragione sia l’abuso di alcolici, allora, a quel punto, si raccomanda l’astinenza, la consolazione e la cura delle carenze dietetiche. A causa della malattia di Alzheimer, puoi accedere alla portata di nuovi farmaci che migliorano la capacità di funzionamento del cervello. Ma la famiglia della vittima potrebbe aver bisogno di controllare le case di cura o le case di riabilitazione che offrono strutture di custodia se la vittima non sembra preparata a prendersi cura di se stessa. Puoi ottenere tutto l’aiuto di cui hai bisogno solo dal tuo medico, quindi non esitare a parlare della tua situazione con loro. Parla oggi con un terapeuta di UnitedWeCare per saperne di più su TBI e PTA e cercare riabilitazione e supporto. “

Overcoming fear of failure through Art Therapy​

Ever felt scared of giving a presentation because you feared you might not be able to impress the audience?

 

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!