Vivere con il disturbo istrionico di personalità: strategie di autoaiuto per la gestione quotidiana

Marzo 19, 2024

8 min read

Avatar photo
Author : United We Care
Clinically approved by : Dr.Vasudha
Vivere con il disturbo istrionico di personalità: strategie di autoaiuto per la gestione quotidiana

Cos’è il disturbo istrionico di personalità?

Il Disturbo Istrionico della Personalità è un disturbo della personalità del Gruppo B. Semplificato, questa è una malattia mentale cronica che induce una persona a sviluppare modelli di comportamento disadattivi. Questi modelli sono caratterizzati da un’emotività inappropriata e volatile e da un comportamento spesso imprevedibile.

Vivere con una tale condizione di salute può avere un impatto negativo sulle relazioni interpersonali, sull’immagine di sé e sulla capacità di funzionare. Questo articolo suggerirà alcune strategie di auto-aiuto che puoi utilizzare in aggiunta al trattamento professionale per affrontare meglio la situazione.

Sintomi del disturbo istrionico di personalità

Essenzialmente, un individuo deve mostrare almeno cinque o più delle seguenti categorie di sintomi per poter diagnosticare un disturbo istrionico di personalità. Il DSM 5 ha stabilito i sintomi sotto menzionati come criteri diagnostici [1].

Disturbo Istrionico della Personalità

Il bisogno di essere al centro dell’attenzione

In primo luogo, l’individuo sperimenta un disagio emotivo se non è al centro dell’attenzione. Se la prendono sul personale se non vengono elogiati o riconosciuti dagli altri.

Un modello di comportamento seduttivo o inappropriato

Il flirt inappropriato e il comportamento sessualmente invitante sono tratti caratteristici degli individui con disturbo istrionico di personalità. La persona può persino sedurre gli altri per manipolarli.

Usare l’aspetto fisico per attirare l’attenzione

Allo stesso modo, qualcuno con disturbo istrionico di personalità potrebbe avere l’abitudine di vestirsi in modo stravagante o inappropriato per attirare l’attenzione. Si tratta più di farsi notare che di esprimere la propria identità.

Emozioni mutevoli e superficiali

In genere, l’individuo sembra provare solo emozioni superficiali. Inoltre, questi sentimenti continuano a spostarsi da un estremo all’altro molto rapidamente.

Discorso impressionistico e vago

Di solito, gli individui con disturbo istrionico di personalità parlano in modo esagerato. Le loro parole sono più focalizzate sulla loro reazione emotiva che sui fatti reali. Ciò rende il loro discorso piuttosto vago.

Emozioni drammatiche o esagerate

Inoltre, la persona esprime emozioni sproporzionatamente intense per situazioni che non sono un grosso problema. A volte può sembrare che stiano trasformando un granello di sabbia in una montagna.

Facilmente influenzabile dagli altri

È interessante notare che le persone che soffrono di disturbo istrionico di personalità sono generalmente piuttosto impressionabili. Ad esempio, tendono a cambiare rapidamente posizione, soprattutto se influenzati da altri.

Profondità mal concepita nelle relazioni con gli altri

Infine, il disturbo istrionico della personalità fa pensare a un individuo che la sua relazione con qualcuno sia più profonda di quanto non sia in realtà. Ciò li porta spesso a farsi male o offendersi quando l’altra persona non si comporta come previsto.

Cause del disturbo istrionico di personalità

Come la maggior parte dei disturbi di personalità, non è esplicitamente nota la causa del disturbo istrionico di personalità . Tuttavia, ci sono alcune teorie supportate da studi di ricerca sul motivo per cui una persona sviluppa questa condizione.

Abusi e abbandono nell’infanzia

Comunemente, l’abuso e l’incuria sono precursori consolidati dei disturbi della personalità. Questo perché i modelli disadattivi del disturbo possono, in qualche modo, proteggere il bambino da ulteriori maltrattamenti.

Ad esempio, uno studio recente [2] suggerisce che l’abuso sessuale sui minori è il più forte predittore della patologia della personalità istrionica in età adulta. Inoltre, la negligenza fisica ed emotiva può portare un bambino a sviluppare questo disturbo nella prima età adulta.

Genetica

Generalmente, i disturbi della personalità hanno anche un’eziologia basata sulla genetica. Secondo questa pubblicazione scientifica [3], i fattori genetici contribuiscono a circa il 50% della variazione nello sviluppo dei disturbi della personalità.

Tuttavia, è importante capire che avere una predisposizione genetica rende solo suscettibili al disturbo. Se un bambino cresce in un ambiente sicuro e adattabile in base alle sue esigenze, potrebbe benissimo non sviluppare mai il disturbo istrionico della personalità.

Stili genitoriali

Inoltre, gli esperti ritengono che gli stili genitoriali svolgano un ruolo cruciale nello sviluppo del disturbo istrionico di personalità [1]. I bambini si arrabbiano se anche i genitori hanno la tendenza a essere drammatici, irregolari, instabili o a mostrare un comportamento sessuale inappropriato.

Gli stili genitoriali privi di limiti, eccessivamente indulgenti o incoerenti, possono predisporre i bambini a sviluppare il disturbo istrionico della personalità.[4]

Trattamenti per il disturbo istrionico della personalità

Per fortuna, ci sono diversi tipi di trattamenti disponibili per affrontare il disturbo istrionico della personalità. Ecco alcuni dei migliori trattamenti basati sull’evidenza.

Psicoterapia

Idealmente, il trattamento migliore e più efficace per il disturbo istrionico di personalità è un approccio eclettico in psicoterapia. Un trattamento con un approccio fondamentalmente psicodinamico può fare molto per il recupero del paziente [5].

Tuttavia, questo approccio beneficia anche della combinazione di approcci terapeutici più recenti, come la terapia comportamentale dialettica per la tolleranza al disagio e la terapia dell’accettazione e dell’impegno per le questioni interpersonali.

Terapia di gruppo e familiare

Alcuni moduli di trattamento possono essere eseguiti in contesti di gruppo. La terapia di gruppo può coinvolgere più di un terapeuta che lavora con diversi individui che affrontano problemi simili. Le sessioni sono progettate per affrontare argomenti specifici.

La terapia familiare, d’altra parte, è una sessione combinata per te e i tuoi familiari. Ciò aiuta tutti a comprendere i problemi in modo più dettagliato e a trovare soluzioni sostenibili ed efficaci.

Farmaco

Di solito, poiché i disturbi della personalità sono di natura cronica, gli individui traggono beneficio dalla combinazione di psicoterapia e farmacoterapia. Gli psichiatri prescrivono farmaci per il disturbo istrionico di personalità in base alla presenza e alla gravità dei sintomi.

I disturbi dell’umore vengono generalmente trattati con SSRI o antidepressivi. Ma i sintomi più aggressivi come l’impulsività e la tendenza suicidaria vengono trattati con dosi variabili di litio e antipsicotici [6].

Strategie di autoaiuto per la gestione quotidiana del disturbo istrionico di personalità

Naturalmente è difficile convivere con una malattia mentale cronica come il disturbo istrionico della personalità. Fortunatamente, ci sono strategie personali che puoi mettere in atto da solo oltre al trattamento e all’aiuto professionale.

Diario e scarabocchi

Potrebbe sembrare generico, ma il journaling è uno strumento estremamente efficace per questa condizione. Ti permetti di analizzare le tue percezioni da una prospettiva in terza persona quando scarabocchi. È un ottimo modo per sfogare i pensieri crudi e concedersi più tempo per riflettere prima di agire impulsivamente.

Anche scarabocchiare è un’alternativa se non ti senti in grado di articolare attraverso le parole. A volte è più facile disegnare le tue emozioni per capirle. Questi strumenti ti danno uno spazio non giudicante per esagerare la tua espressione e lasciar uscire tutto senza conseguenze negative.

Coltivare l’autocompassione

Bisogna ricordare che al centro della maggior parte dei disturbi di personalità del gruppo B c’è una diminuzione del senso di autostima. Il modo migliore per contrastarlo è includere attività che coltivano l’auto-compassione nella tua routine quotidiana.

L’autocompassione richiede che si inizi a sostituire l’autocritica con pensieri più gentili. Devi monitorare la narrazione nella tua testa, accorgerti di essere cattivo e poi parlare a te stesso con amore. Diventa più facile con la pratica.

Kit di strumenti per la cura di sé

Le tue strategie di auto-aiuto per il disturbo istrionico di personalità rimarranno incomplete senza un arsenale attentamente curato di tecniche di auto-cura che funzionino specificamente per te. Si consiglia di renderlo il più personalizzato possibile per le proprie esigenze e requisiti specifici.

Ricorda i sette pilastri della cura di te stesso quando scegli quali metodi includere. In primo luogo, i tuoi bisogni corporei, come alimentazione, riposo e movimento, necessitano di cure quotidiane. In secondo luogo, è necessario investire in relazioni significative. Infine, la cura di sé richiede la ricerca di creatività, ispirazione e scopo.

Conclusione

Può essere molto difficile convivere con il disturbo istrionico della personalità a causa dei problemi interpersonali coinvolti. I modelli disadattivi a lungo termine rendono difficile trovare accettazione e sostegno. Sebbene siano disponibili vari tipi di trattamento, si può sempre trarre vantaggio dall’avere più strumenti pratici di auto-aiuto.

Alcune strategie di auto-aiuto per il disturbo istrionico di personalità includono l’inserimento nel diario e gli scarabocchi per incanalare pensieri e sentimenti. Si può anche iniziare a praticare l’autocompassione con intenzione. Inoltre, anche le strategie di cura di sé, come prendersi cura dei bisogni del corpo, investire in relazioni significative e sviluppare una ricca vita interiore, aiutano immensamente.

Puoi sempre contattare i nostri esperti di United We Care per ulteriori suggerimenti e strategie mirate per i tuoi sintomi e le tue sfide. Noi di United We Care ci impegniamo a fornirti la migliore soluzione per il tuo benessere generale.

Riferimenti

[1] JH francese, Shrestha S. Disturbo istrionico della personalità. [Aggiornato il 26 settembre 2022]. In: StatPearls [Internet]. Isola del tesoro (FL): pubblicazione StatPearls; 2023 gennaio-. Disponibile da: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK542325/

[2] Yalch, MM, Ceroni, DB e Dehart, RM (2022a) “Influenza dell’abuso infantile e dell’abbandono sulla patologia della personalità istrionica”, Journal of Trauma & Dissociazione , 24(1), pp. 111–124. doi:10.1080/15299732.2022.2119458.

[3] TORGERSEN, S. (2009) “La natura (e la cultura) dei disturbi della personalità”, Scandinavian Journal of Psychology , 50(6), pp. 624–632. doi:10.1111/j.1467-9450.2009.00788.x.

[4] Morrison, J. (1989) “Disturbo istrionico della personalità nelle donne con disturbo di somatizzazione”, Psychosomatics , 30(4), pp. 433–437. doi:10.1016/s0033-3182(89)72250-7.

[5] Horowitz MJ (1997). Psicoterapia per il disturbo istrionico di personalità. Il giornale della pratica e della ricerca in psicoterapia, 6(2), 93–107.

[6] HORI, A. (1998) “Farmacoterapia per disturbi della personalità”, Psichiatria e neuroscienze cliniche, 52(1), pp. 13–19. doi:10.1111/j.1440-1819.1998.tb00967.x.

Unlock Exclusive Benefits with Subscription

  • Check icon
    Premium Resources
  • Check icon
    Thriving Community
  • Check icon
    Unlimited Access
  • Check icon
    Personalised Support
Avatar photo

Author : United We Care

Torna in alto

United We Care Business Support

Thank you for your interest in connecting with United We Care, your partner in promoting mental health and well-being in the workplace.

“Corporations has seen a 20% increase in employee well-being and productivity since partnering with United We Care”

Your privacy is our priority