Spiegazione della sindrome di Alice nel paese delle meraviglie e del suo trattamento

Dicembre 3, 2022

4 min read

Quando Alice di “Alice nel paese delle meraviglie” cade nella tana del coniglio, entra in un mondo completamente nuovo, il paese delle meraviglie. Qui, ha bevuto una pozione e improvvisamente si è ridotta a una dimensione molto più piccola di quella dell’ambiente circostante e in seguito ha consumato alcuni oggetti da una scatola e all’improvviso la sua dimensione esplode così tanto che riesce a malapena a entrare nella stanza.

Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie, tipi e trattamento

 

Ebbene, questo fenomeno può essere sperimentato dalle persone nella vita reale, ma la sensazione non è né piacevole né elettrizzante. È nota come Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Cos’è la Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie?

 

Il termine Sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie (AiWS) è stato coniato nel 1955 dallo psichiatra britannico John Todd, motivo per cui questa condizione è anche conosciuta come Sindrome di Todd. In questa rara sindrome neurologica, le persone possono percepire di essersi rimpicciolite così tanto che l’oggetto nella loro stanza sembra molto più grande di loro, o viceversa. Il passare del tempo può anche sembrare un’illusione.

I sintomi della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

 

Una persona con la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie può sperimentare distorsioni percettive rispetto alla vista, all’udito, alle sensazioni e al tatto. Possono anche perdere il senso del tempo: può sembrare che passi lentamente (simile a un’esperienza con l’LSD) e potrebbe causare una distorsione del senso di velocità. Questi episodi non durano a lungo e non causano disabilità. L’AiWS è un raro disturbo di salute mentale e i suoi sintomi sono generalmente di natura episodica. Si verifica per brevi periodi di tempo durante il giorno (es. episodi di AiWS) e per alcuni pazienti i sintomi possono durare da 10 secondi a 10 minuti.

Cause della sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

 

La ricerca ha scoperto che l’emicrania e le infezioni da virus di Epstein-Barr sono le cause più comuni di questa sindrome. Altre cause potrebbero includere l’uso di determinati farmaci o sostanze come marijuana, LSD e cocaina, tra gli altri. Problemi fisici come trauma cranico, ictus, epilessia, alcune condizioni psichiatriche o altri virus infettivi dell’influenza A, micoplasma, virus varicella-zoster, neuroborreliosi di Lyme, encefalopatia tifoide e streptococco pyogenes potrebbero anche portare alla sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie.

Tipi di sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

Esistono 3 tipi di sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie:

Digitare un

In questo tipo, una persona può sentire che le dimensioni delle proprie parti del corpo stanno cambiando.

Tipo B

In questo tipo, una persona può sperimentare distorsioni percettive relative al proprio ambiente in cui gli oggetti che la circondano possono sembrare troppo grandi (macropsia) o troppo piccoli (micropsia), troppo vicini (pelopsia) o troppo lontani (teleopsia). Queste sono le distorsioni percettive più comunemente riportate. Possono anche percepire in modo errato la forma, la lunghezza e la larghezza di determinati oggetti (metamorfopsia) o creare l’illusione di oggetti fissi in movimento.

Tipo C

In questo tipo, le persone possono sperimentare distorsioni percettive visive sia su se stesse che sull’ambiente circostante.

Trattamento per la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie

 

La sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie non è né inclusa nel DSM 5 (Manuale diagnostico statistico) né nell’ICD 10 (Classificazione internazionale dei disturbi). La diagnosi di questa sindrome è complicata. I sintomi di questa sindrome possono essere confusi con quelli di disturbi dissociativi, psicotici o altri disturbi percettivi. Se i sintomi continuano a manifestarsi frequentemente, è necessario consultare un neurologo e un altro professionista della salute mentale, come uno psichiatra. Anche se non ci sono criteri specifici, esami del sangue e varie scansioni cerebrali vengono utilizzati tra vari altri test per aiutarli a fare una diagnosi di questa sindrome. Il trattamento di questa sindrome viene solitamente eseguito con i farmaci se non viene curata da sola (che è ciò che accade nella maggior parte dei casi). Il trattamento può anche dipendere fortemente dalla sua causa e affrontarla prima per gestire questa sindrome.

Sebbene la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie possa non essere menzionata nel DSM o nell’ICD, ciò non dovrebbe minimizzare la lotta delle persone che soffrono di questa sindrome. In molti casi, la sindrome di Alice nel Paese delle Meraviglie potrebbe causare anche ansia e depressione . Tali lamentele e sintomi dovrebbero essere presi sul serio. È importante chiedere aiuto a un professionista della salute mentale per diagnosticare il problema, scoprire la causa e fornire un trattamento efficace alla persona bisognosa.

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!