Come utilizzare la risonanza limbica nella consulenza e terapia relazionale

Gennaio 7, 2023

6 min read

La risonanza limbica è un concetto abbastanza nuovo nel campo della consulenza e della terapia relazionale. Per comprendere meglio la risonanza limbica, dobbiamo esaminare l’anatomia e la fisiologia del cervello limbico.

Utilizzo della risonanza limbica nella consulenza relazionale e nella terapia di coppia

 

La risonanza limbica facilita la connessione terapeutica tra le coppie nelle sessioni di consulenza e terapia.

Storia della risonanza limbica

 

Il termine e l’idea di risonanza limbica sono emersi per la prima volta in un libro intitolato A General Theory of Love pubblicato nell’anno 2000, scritto da tre noti ricercatori, Fari Amini, Thomas Lewis e Richard Lannon . La terapia di risonanza limbica utilizza alcune qualità del sistema limbico per stabilire la risonanza emotiva nelle coppie.

Il cervello limbico si trova nella parte centrale del cervello umano in profondità sotto il cervello. È a forma di anello e consiste in un insieme di quattro componenti strutturali, vale a dire, l’ipotalamo, l’amigdala, il talamo e l’ippocampo. Questi componenti lavorano collettivamente per generare risposte fisiche del nostro corpo a qualsiasi stimolo esterno.

Cos’è il sistema limbico?

 

Questo sistema limbico è responsabile dell’elaborazione di tutte le nostre esperienze traumatiche. Quando ci sentiamo ansiosi o minacciati, il nostro corpo entra in modalità “combatti o fuggi” per salvarsi dalla minaccia esterna. Il rilascio di sostanze neurochimiche in questa condizione fa sì che la maggior parte del sangue affluisca verso il cervello limbico e la parte pensante del cervello (corteccia prefrontale) diventa inattiva. L’intero episodio di esperienza viene immagazzinato nel sistema limbico sotto forma di sentimenti.

Cosa fa il sistema limbico?

 

Il cervello limbico decide come il corpo dovrebbe reagire a emozioni intense come piacere, rabbia, paura, senso di colpa, aggressività. Conserva tutti i nostri ricordi e l’apprendimento. Ci autorizza a connetterci emotivamente con un altro individuo.

L’amore e la scienza della risonanza limbica

 

Lo stato di vibrazione positiva in una relazione assimila le funzioni di due componenti chiave del cervello limbico, l’ipotalamo e l’amigdala. Le coppie provano un senso di amore e nell’ipotalamo vengono prodotti ormoni come la dopamina e l’ossitocina. La dopamina migliora l’umore e l’ossitocina promuove il legame di coppia. L’amigdala che agisce sotto minaccia riduce la sua attività in questa condizione e le coppie si sentono al sicuro nella reciproca compagnia.

Risonanza limbica nella consulenza e terapia relazionale

 

Nel libro A General Theory of Love , gli autori Fari Amini, Thomas Lewis e Richard Lannon hanno specificato che la risonanza limbica utilizza “la capacità intrinseca degli esseri umani di entrare in empatia e comunicare non verbalmente che può essere la base per vari modi di terapia e guarigione””.

Definizione della risonanza limbica

 

Secondo loro, la risonanza limbica è “uno stato mentale armonizzato, quando due persone riconoscono i propri sentimenti personali e sono sensibili ai reciproci sentimenti di cura e calore. Così possono completare gli stati interiori dell’altro””. Questo è un processo inconscio e interno, che dicono “apre la possibilità di connettersi in un ambiente sociale”.

La risonanza limbica è reale?

 

Gli psicoterapeuti hanno accettato questa idea di evocare ricordi e conoscere i sentimenti reciproci per stabilire una riconnessione emotiva come un modo efficace per rafforzare il legame di coppia. In termini semplici, la terapia di risonanza limbica può aiutare a ripristinare l’armonia emotiva all’interno di una relazione aumentando il potere del cervello limbico.

Come funziona la terapia di risonanza limbica

 

L’obiettivo principale della terapia relazionale è quello di affrontare i problemi relazionali affrontati dalle coppie e aiutarli a trovare una soluzione amichevole che possa far rivivere il loro legame relazionale. Di solito comporta una serie di sessioni di consulenza in cui il terapeuta parla alla coppia individualmente o insieme e cerca di scoprire cosa li disturba e, soprattutto, perché.

In che modo la riqualificazione del sistema limbico avvantaggia le coppie

 

Il rapporto di ogni coppia è unico. Pertanto, anche i problemi affrontati da loro saranno unici, richiedendo un approccio diverso applicato per ciascuna relazione dai terapeuti della relazione. In passato, i terapeuti relazionali si concentravano principalmente sugli individui o sui loro modelli comportamentali esterni. Quando è stata adottata la risonanza limbica, il focus della terapia relazionale si è spostato a un livello più profondo e ha toccato le loro emozioni di coppia.

In effetti, il concetto è stato incluso come parte della terapia emotivamente focalizzata sviluppata negli anni ’80 da due medici, Sue Johnson e Les Greenberg.

3 fasi di risonanza limbica

 

Secondo le linee guida della terapia emotivamente focalizzata, la risonanza limbica viene applicata in tre fasi di consulenza chiaramente definite che vengono elaborate qui:

1. La fase di de-escalation

Per cominciare, le coppie osservano semplicemente se stesse e le proprie emozioni quando interagiscono con il proprio partner a livello personale. Questa è l’implementazione del concetto primario di risonanza limbica che “la nostra chimica cerebrale e il nostro sistema nervoso sono influenzati in modo misurabile da quelli più vicini a noi” (come citato in A General Theory of Love ). Le coppie poi esaminano gli effetti del loro comportamento sulle emozioni del partner. La pratica rivela come pensano l’uno all’altro, come si comportano l’uno con l’altro e quali sono le loro insicurezze e paure sepolte. Ciò porta all’identificazione delle cause alla base del conflitto e dei possibili fattori scatenanti di cicli di conflitto.

2. La fase di ricablaggio

Questa fase stabilisce il concetto di “regolazione limbica†in cui i sistemi della coppia si sincronizzano tra loro in un modo che ha profonde implicazioni sulla salute emotiva. Alle coppie viene consigliato di eliminare gli schemi indesiderati nelle loro interazioni. Sono incoraggiati a essere più aperti e ricettivi quando hanno a che fare tra loro. Capiscono i modi e i mezzi corretti per migliorare la loro interazione uno-a-uno. Capiscono i vantaggi di rendersi emotivamente disponibili l’uno per l’altro e creano un ambiente sicuro in cui il loro legame può rafforzarsi.

3. La fase di consolidamento

Nella fase finale della terapia, le coppie tengono da parte le loro differenze e negatività e si immergono in profondità nell’aspetto emotivo centrale della relazione. Imparano a comunicare in modo efficace per creare esperienze positive che possono sostituire le esperienze negative del passato. La relazione viene ripresa sulla base della fiducia, della comprensione e dell’accordo. I ricercatori hanno definito questo processo come “revisione limbica”.

Allenare il sistema limbico per rimanere calmo

 

Al termine della terapia di risonanza limbica e delle sessioni di consulenza, i terapeuti preparano una routine di auto-cura per la coppia che include esercizi di risonanza limbica per mantenere la calma del sistema limbico.

Esercizi per calmare il sistema limbico

Le attività e gli esercizi popolari che fanno parte di questa pratica sono regolari interazioni faccia a faccia per mantenere la connessione emotiva; yoga e esercizi di respirazione per il rilassamento fisico; e meditazione quotidiana per l’allineamento della mente e del corpo e per lenire il sistema limbico. L’obiettivo principale è creare le condizioni e l’ambiente giusti affinché la relazione d’amore possa sopravvivere e prosperare a lungo termine.

Cerco terapeuta per la terapia del sistema limbico

 

In sostanza, la terapia di risonanza limbica facilita il ripristino dell’equanimità emotiva. Le coppie imparano a sviluppare la qualità della risonanza. Li ispira a comprendere i propri bisogni emotivi così come le emozioni del loro partner che a loro volta possono avere un impatto positivo sul loro legame emotivo.

Overcoming fear of failure through Art Therapy​

Ever felt scared of giving a presentation because you feared you might not be able to impress the audience?

 

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!