Autismo iperconcentrato: 5 consigli utili se tuo figlio presenta iperconcentrazione

Giugno 7, 2024

5 min read

Avatar photo
Author : United We Care
Autismo iperconcentrato: 5 consigli utili se tuo figlio presenta iperconcentrazione

introduzione

Per comprendere l’autismo, è importante comprendere l’Hyperfocus. L’iperfocus si riferisce ad una maggiore attenzione su un compito o un oggetto specifico. Se sei iperconcentrato, non coglierai nessun altro avvenimento nell’ambiente. L’iperfocus può essere un disturbo poiché concentra tutta l’attenzione su un singolo compito. Con questo in mente, esploriamo come l’iperfocus è collegato all’autismo e come gestirlo.

Cos’è l’autismo iperfocus?

Allo stesso modo, l’autismo iperfocus è associato alla capacità di tuo figlio di prestare attenzione. L’iperfocus è visibilmente simile all’essere focalizzati. Tuttavia, c’è una chiara differenza tra essere concentrati ed essere iper concentrati. Una delle principali distinzioni è la sua relazione con l’autismo. Se tuo figlio è iperconcentrato, avrà anche una diagnosi aggiuntiva di autismo o altri disturbi dello spettro. Inoltre, ciò significa che il bambino avrà difficoltà in altri ambiti della vita, come la socializzazione, lo studio, ecc. In secondo luogo, se sorprendi tuo figlio ad essere iperconcentrato, diventerà quasi completamente inconsapevole di tutto il resto del suo ambiente. Ciò significa che la loro capacità di rispondere a qualsiasi altra cosa diminuisce in modo significativo. Ad esempio, un bambino normale concentrato su uno spettacolo televisivo si registrerà e risponderà quando viene chiamato a cena. Ma un bambino iperconcentrato non solo non sentirà le chiamate per la cena, ma non risponderà se non disturbato. Inoltre, l’iperfocus in superficie potrebbe sembrare simile all’essere concentrati appassionatamente o in uno stato di flusso. Esiste una chiara distinzione per cui coloro che sono iperconcentrati non sono in grado di spostare la messa a fuoco anche quando lo desiderano, fino all’esaurimento. Ulteriori informazioni su Hyperfocus .

Relazione tra iperfocus e autismo

Di conseguenza, per comprendere meglio l’iperfocus, capiamo come è correlato specificamente all’autismo.

  1. Principalmente, l’autismo noto anche come disturbo dello spettro autistico è un disturbo dello sviluppo. Ciò significa che influisce sullo sviluppo generale del bambino. È uno dei tanti disturbi dello spettro che colpiscono il sistema nervoso e il cervello durante il suo sviluppo. 
  2. Di conseguenza, un bambino autistico incontra difficoltà in diversi ambiti della vita. Compresa la capacità di socializzare, la capacità di apprendere e la capacità di concentrazione. Possono esserci molte altre difficoltà minori che spesso passano inosservate.
  3. Allo stesso modo, i bambini con autismo tendono a fissarsi su compiti o argomenti. Ciò significa che c’è una maggiore tendenza a rimanere bloccati su un argomento o un’attività. Se lo consideri nel contesto dell’iperfocus, ci sono somiglianze significative.
  4. In conclusione, l’iperfocus o l’incapacità di spostare verso il rosso la messa a fuoco in modo naturale o secondo necessità è compromessa. Un bambino con disturbo dello spettro autistico avrà molto probabilmente la tendenza a concentrarsi eccessivamente su oggetti, argomenti o compiti specifici nell’ambiente circostante.

L’iperfocus è un sintomo di autismo

A causa della mancanza di una sufficiente direzione scientifica, non è chiaro se l’iperconcentrazione sia un sintomo dell’autismo. Piuttosto, anche i bambini con altri disturbi dello spettro hanno mostrato una tendenza all’iperconcentrazione. Per garantire che l’iperfocus sia effettivamente correlato all’autismo, è essenziale che tu dia a tuo figlio il giusto aiuto. Ad esempio, anche i bambini con ADHD o disturbo da deficit di attenzione e iperattività hanno difficoltà a canalizzare la propria capacità di concentrazione. Quindi, i loro modi sempre più disfunzionali di prestare attenzione si combinano con l’iper-concentrazione. Per saperne di più, puoi leggere – Iperfissazione vs Iperfocus

Alcuni segni di iperfocus

Autismo iperfocale Altri segni di sviluppo dell’iperfocus sono i seguenti:

  • Incapacità di spostare l’attenzione o ripensare in altre direzioni come richiesto.
  • L’iperfocus è correlato solo ad argomenti o attività specifiche e non è applicabile ad attività produttive.
  • L’iperfocus dura fino all’esaurimento e non è controllabile.

Da leggere – Disturbo dello spettro autistico Sebbene l’aiuto possa arrivare da luoghi diversi, è importante adottare misure per gestire i sintomi dell’autismo di tuo figlio. Ciò non solo ridurrà l’impatto dell’autismo iperconcentrato sulla loro vita personale, ma ridurrà anche i sintomi. Ulteriori informazioni su ADHD Hyperfocus

 Cosa fare se tuo figlio ha l’autismo iperfocus?

  1. Idealmente, se noti segni o sintomi di autismo in particolare, con l’iperfocus cerca un aiuto professionale. Considera l’idea di sottoporre tuo figlio a un test e a una diagnosi per conferma. Dovrai rivolgerti a psicologi e psichiatri autorizzati.
  2. Ora, insieme alla diagnosi, è necessario cercare un trattamento per l’autismo che includa farmaci, terapia e formazione professionale. Ciò aiuterà tuo figlio a gestire i sintomi e ad adattarsi alle esigenze dello stile di vita.
  3. Successivamente, trova i modi per addestrare tuo figlio. Usando l’aiuto di professionisti, prova a insegnare ai bambini come canalizzare la loro energia e concentrarsi in generale. Ciò aiuterà anche ad affrontare le tendenze all’iperfocus.
  4. In alternativa, potresti utilizzare tecniche speciali come la meditazione e la consapevolezza. Queste tecniche aiuteranno il tuo bambino a cui sono stati diagnosticati disturbi dello spettro. Queste tecniche hanno anche aiutato i bambini a sviluppare resilienza e una visione positiva in altri ambiti della loro vita.
  5. Infine, accetta che potrebbero ancora verificarsi situazioni in cui tuo figlio è iperconcentrato. Ricordare che la gestione è un processo e richiede tempo per avere effetto. La gestione complessiva dell’autismo aiuterà anche a controllare le tendenze all’iperfocalizzazione.

Da leggere: iperfissazione dell’autismo

Conclusione

In sostanza, comprendere l’iperfocus ti aiuterà anche a gestire l’autismo di tuo figlio. L’iperfocus e l’autismo sono correlati, ma trovi l’iperfocus anche nell’ADHD. I bambini con iperfocus potrebbero avere anche altre diagnosi. Esistono diversi modi in cui puoi aiutare tuo figlio a gestire l’autismo iperconcentrato. Attraverso questo articolo puoi capire cos’è l’iperfocus e la sua relazione con il disturbo dello spettro autistico. Per raggiungere un punto di riferimento per un aiuto professionale e tutte le informazioni pertinenti, connettiti all’app United We Care.

Riferimenti

[1] BK Ashinoff e A. Abu-Akel, “Iperfocus: la frontiera dimenticata dell’attenzione”, Ricerca psicologica , vol. 85, n. 1, settembre 2019, doi: https://doi.org/10.1007/s00426-019-01245-8 . [2] A. Dupuis, P. Mudiyanselage, CL Burton, PD Arnold, J. Crosbie e RJ Schachar, “Iperfocus o flusso? Punti di forza dell’attenzione nel disturbo dello spettro autistico”, Frontiers in Psychiatry , vol. 13, n. Volume 13 – 2022, pag. 886692, 2022, doi: https://doi.org/10.3389/fpsyt.2022.886692.

Unlock Exclusive Benefits with Subscription

  • Check icon
    Premium Resources
  • Check icon
    Thriving Community
  • Check icon
    Unlimited Access
  • Check icon
    Personalised Support
Avatar photo

Author : United We Care

Torna in alto

United We Care Business Support

Thank you for your interest in connecting with United We Care, your partner in promoting mental health and well-being in the workplace.

“Corporations has seen a 20% increase in employee well-being and productivity since partnering with United We Care”

Your privacy is our priority