Vivere con il disturbo borderline di personalità: strategie di auto-aiuto per la gestione quotidiana

Marzo 13, 2024

7 min read

Avatar photo
Author : United We Care
Clinically approved by : Dr.Vasudha
Vivere con il disturbo borderline di personalità: strategie di auto-aiuto per la gestione quotidiana

introduzione

TW: Menzione di suicidio e autolesionismo. Recentemente, Pete Davidson, un famoso attore e comico americano, ha parlato della sua diagnosi di disturbo borderline di personalità o BPD. Convivere con il disturbo borderline di personalità può essere estremamente difficile, confuso e spaventoso. Può anche diventare difficile mantenere le relazioni e quindi affrontare gli intensi sentimenti di abbandono che derivano dal disturbo bipolare. Tuttavia, nonostante tutto ciò, quando si riceve una diagnosi e si inizia a capire cos’è il BPD, può arrivare un senso di controllo su di esso. Perfino Davidson ha descritto la sua esperienza nel ricevere una diagnosi come il momento in cui qualcuno lo ha tolto di dosso tutto il peso. Questo articolo approfondisce cosa vuol dire convivere con il disturbo borderline di personalità e cosa puoi fare per gestirlo.

Sintomi di convivere con il disturbo borderline di personalità 

I disturbi della personalità sono un gruppo specifico di disturbi in cui i modelli di comportamento e le esperienze interiori sono duraturi, portano a disagio o menomazione e sono diversi dalle norme culturali. Il disturbo borderline di personalità è un tipo di disturbo della personalità in cui è presente un modello di instabilità e impulsività. Questa instabilità è presente in tutte le aree, comprese le relazioni, il senso di sé e le emozioni [1]. Questo di solito è accompagnato da un’intensa paura dell’abbandono e da una tendenza a farsi del male. I sintomi del BPD includono [1] [2]:

  • Paura dell’abbandono e sforzo per evitare questo abbandono reale o immaginario con vari mezzi.
  • Relazioni intense e instabili con amici, familiari e altre persone. Questo può sembrare un intenso attaccamento a una persona e poi improvvisamente sentire che non ti apprezza.
  • Il disturbo dell’identità si verifica quando lotti per avere un senso di sé stabile e ti senti confuso su chi sei o cosa ti piace. Potresti anche cambiare frequentemente il tuo aspetto, i percorsi di carriera o i valori.
  • Tendenza all’impulsività, che può manifestarsi come spese eccessive, abbuffate, sesso rischioso, ecc.
  • Autolesionismo ricorrente o comportamento suicidario.
  • Incapacità di regolare l’umore e frequenti sbalzi d’umore nell’arco della giornata.
  • Una sensazione di vuoto che persiste e non va via.
  • Problemi nel controllare la rabbia con frequenti scoppi d’ira e litigi.
  • Pensieri paranoici, soprattutto nei momenti di stress.

Se una persona ne mostra 5 o più in contesti diversi, il medico di solito dà la diagnosi di BPD. È importante notare che questi sintomi possono sovrapporsi ad altri disturbi, motivo per cui i medici hanno più di una sessione o test per fornire una diagnosi. Inoltre, la gravità, la frequenza e la durata di questi sintomi potrebbero differire da persona a persona. Se ritieni di soddisfare alcuni dei criteri ma non hai ricevuto una diagnosi formale, è meglio consultare un esperto prima di concludere.

Trattamenti per convivere con il disturbo borderline di personalità 

Nella storia recente, sono state sviluppate numerose modalità di trattamento per il disturbo borderline di personalità . Di queste, la terapia dialettica comportamentale è una forma di terapia della parola che sembra avere la maggior parte delle prove alle spalle. Tuttavia, i medici utilizzano anche altre modalità terapeutiche, farmaci e, in alcuni casi, il ricovero ospedaliero per il trattamento del BPD. Il trattamento per il BPD include:

  • Terapia comportamentale dialettica: negli anni ’90, Marsha Linehan ha creato la struttura per la DBT, una forma di terapia che si concentra sull’insegnamento ai clienti delle competenze per gestire i loro sintomi. Le abilità in primo piano sono la consapevolezza, l’efficacia interpersonale, la tolleranza al disagio e la regolazione emotiva. Attualmente, i medici ritengono che la DBT sia una delle modalità terapeutiche più efficaci nel trattamento del BPD [3] [6].
  • Altre tecniche di terapia della parola: i medici utilizzano anche altre forme di terapia come la terapia basata sulla mentalizzazione, la terapia focalizzata sullo schema, la psicoterapia focalizzata sul transfert e la formazione sui sistemi per la prevedibilità emotiva e la risoluzione dei problemi (STEPPS) per l’intervento sul BPD [4] [6].
  • Farmaci: non esistono farmaci specifici per il BPD, ma nei casi che richiedono un intervento medico, i medici prescrivono farmaci per sintomi specifici. Ad esempio, gli antidepressivi aiutano a gestire l’umore; i neurolettici possono gestire sintomi cognitivi come la paranoia, ecc. [5] [6]. Poiché molte volte altri disturbi come ansia, depressione, ADHD, disturbo bipolare, disturbi alimentari e abuso di sostanze sono condizioni di comorbilità, a volte i medici prescrivono farmaci per gestirli.
  • Ricovero ospedaliero: le persone con BPD sono a rischio di comportamenti suicidari. Nelle situazioni in cui un cliente tenta di farsi del male, il ricovero in ospedale e il monitoraggio diventano necessari [6].

5 strategie per la gestione quotidiana della convivenza con il disturbo bipolare

Convivere con il disturbo bipolare può essere una grande sfida, ma trattamenti come la terapia possono aiutarti. Tuttavia, anche affrontare la situazione nella vita quotidiana è un compito e potrebbe richiedere ulteriori passaggi. Alcune cose che possono aiutarti ad affrontare il disturbo bipolare sono [6] [7]: convivere con il disturbo borderline di personalità

  1. Scopri di più sul tuo BPD: può essere davvero utile dedicare del tempo a conoscere il BPD, cosa lo causa e quali teorie ci sono dietro. Un’altra parola chiave qui è “tuo”. Ciò significa che impari come il BPD ti influenza e quali sono i tuoi fattori scatenanti. Una volta che inizi a prenderne coscienza, diventerà più facile affrontarlo.
  2. Impara le abilità per radicarti: molte volte, convivere con il disturbo bipolare è come vivere in una tempesta. Impara abilità come la consapevolezza, il lavoro sul respiro e il radicamento usando i tuoi sensi per situarti nel qui e ora. Questo può aiutare con l’instabilità emotiva e l’impulsività.
  3. Raccogli supporto sociale: prova a parlare del tuo disturbo bipolare con le persone a te vicine. Inoltre, circondati di persone che capiscono di cosa si tratta e come ti influenza. Puoi anche pensare di unirti a gruppi di supporto.
  4. Mantieni una routine sana: qualcosa di semplice come mantenere una routine sana con pasti regolari, esercizio fisico e sonno può aiutarti a ridurre la tua vulnerabilità emotiva. Terrà anche a bada altri problemi come la depressione e ripristinerà una certa stabilità nella tua vita.
  5. Pianificare una crisi : puoi farlo con il tuo terapista o puoi provarlo da solo. Fondamentalmente, pianifica in anticipo una serie di passaggi per i momenti in cui ti senti innescato. Ciò è particolarmente utile quando si affrontano pensieri suicidi e comportamenti autolesionistici. Puoi anche elaborare un piano di crisi per quando la sensazione di abbandono o angoscia è elevata.

Un ulteriore promemoria qui è che non è colpa tua se hai il BPD. È difficile e la guarigione richiede tempo. Tuttavia, intraprendere il viaggio di guarigione e consapevolezza di sé è una tua responsabilità verso te stesso e i tuoi cari.

Conclusione

Il disturbo borderline di personalità è un disturbo psicologico complesso che colpisce essenzialmente tutti gli ambiti della vita. Può farti sentire come se vivessi senza un centro e tutto fosse instabile. Tuttavia, sono disponibili varie opzioni di trattamento. Trattamenti come la terapia comportamentale dialettica funzionano molto bene nell’aiutare le persone a gestire i sintomi del disturbo bipolare. Allo stesso tempo, ci sono una serie di strategie di coping che puoi utilizzare per affrontarlo nella tua vita quotidiana. Inizia imparando a conoscere il disturbo stesso e poi apprendi le competenze essenziali per gestirlo. Ricorda che con il tempo puoi imparare ad affrontare questi problemi e condurre una vita più sana. Se sei una persona che soffre di disturbo bipolare, contatta gli esperti di United We Care . Noi di United We Care ci impegniamo a fornirti le migliori soluzioni per il tuo benessere.

Riferimenti

[1] Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali: DSM-5 . Arlington, VA: American Psychiatric Association, 2017. [2] “Disturbo borderline di personalità: cause, sintomi e trattamento”, Cleveland Clinic, https://my.clevelandclinic.org/health/diseases/9762-borderline-personality-disorder- bpd (visitato il 3 ottobre 2023). [3] JM May, TM Richardi e KS Barth, “La terapia comportamentale dialettica come trattamento per il disturbo borderline di personalità”, Mental Health Clinician , vol. 6, n. 2, pp. 62–67, 2016. doi:10.9740/mhc.2016.03.62 [4] LW Choi-Kain, EF Finch, SR Masland, JA Jenkins e BT Unruh, “Ciò che funziona nel trattamento del disturbo borderline di personalità” ”, Rapporti attuali di neuroscienze comportamentali , vol. 4, n. 1, pp. 21–30, 2017. doi:10.1007/s40473-017-0103-z [5] K. Lieb, M. Zanarini, C. Schmahl, M. Leinehan e M. Bohus, “Disordine borderline di personalità, “ Lancet , 2004. Accesso: 3 ottobre 2023. [Online]. Disponibile: https://ce-classes.com/exam_format/Borderline-Personality-Disorder.pdf [6] “Disturbo borderline di personalità”, Mayo Clinic, https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/borderline-personality -disorder/diagnosis-treatment/drc-20370242 (visitato il 3 ottobre 2023). [7] M. Smith e J. Segal, “Disturbo borderline di personalità (BPD)”, HelpGuide.org, https://www.helpguide.org/articles/mental-disorders/borderline-personality-disorder.htm (accesso ottobre 3, 2023).

Unlock Exclusive Benefits with Subscription

  • Check icon
    Premium Resources
  • Check icon
    Thriving Community
  • Check icon
    Unlimited Access
  • Check icon
    Personalised Support
Avatar photo

Author : United We Care

Torna in alto

United We Care Business Support

Thank you for your interest in connecting with United We Care, your partner in promoting mental health and well-being in the workplace.

“Corporations has seen a 20% increase in employee well-being and productivity since partnering with United We Care”

Your privacy is our priority