Spiegare i disturbi alimentari: bulimia contro anoressia contro alimentazione incontrollata

Dicembre 6, 2022

8 min read

Senti il bisogno di consumare molto o pochissimo cibo? Forse sei preoccupato per il tuo aspetto? O forse hai sostenuto un test online che ha indicato che sei anoressica o bulimica? Ebbene, tutti questi sono i segni ei sintomi dei disturbi alimentari.

Quali sono i disturbi alimentari?

 

Prima di procedere oltre, iniziamo definendo i disturbi alimentari. I disturbi alimentari sono malattie mentali in cui le persone subiscono gravi disturbi nelle loro abitudini alimentari regolari. Le persone che soffrono di questa condizione generalmente si preoccupano del loro peso e del cibo che consumano.

Lo sapevate? I disturbi alimentari colpiscono milioni di persone, principalmente di età compresa tra 12 e 35 anni. Esistono 3 tipi principali di disturbi alimentari: anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbo da alimentazione incontrollata. Le persone che soffrono di anoressia e bulimia generalmente hanno una bassa autostima e tendono ad essere perfezioniste. Sono sempre critici nei confronti di se stessi e del loro aspetto perché tendono a sentirsi sempre “grassi”. Porta anche alla semi-fame, che può essere pericolosa per la vita. Tuttavia, nelle prime fasi di questo disturbo, il paziente di solito si sente completamente bene e nega di avere un problema con il cibo.

I disturbi alimentari sono malattie mentali

 

Il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5) ha riconosciuto i disturbi del comportamento alimentare come Disturbo Mentale sin dagli anni ’80. Tuttavia, l’edizione attuale riconosce otto categorie di disturbi alimentari come malattie mentali. La parte difficile qui è che un disturbo alimentare può anche essere medico. I sintomi associati alla malattia hanno un impatto fisico e psicologico.

In molti casi, è stato osservato che i disturbi alimentari tendono a manifestarsi con altri disturbi mentali, come ansia, disturbo ossessivo-compulsivo, panico e abuso di droghe o alcol. Ci sono nuovi test che dimostrano che l’ereditarietà può svolgere un ruolo in qualcuno che sviluppa disturbi alimentari. Tuttavia, con un’adeguata consulenza mentale, è possibile prevenire la manifestazione di questo disturbo e l’individuo colpito può riprendere a condurre una vita normale.

Se qualcuno che soffre di questo disturbo vive da solo, è essenziale prendere in considerazione la consulenza online e ricevere cure da un dietologo o da un consulente psicologico . Se sei una persona che ha attraversato pensieri e comportamenti che potrebbero influire negativamente sulla tua salute fisica o mentale, non evitare o ignorare i segni. Prova la terapia online, perché i disturbi alimentari non sono di natura semplice. Inoltre, non solo hanno un impatto sulla tua salute mentale, ma anche sulla tua salute fisica.

I sintomi dei disturbi alimentari

 

Se tu o qualcuno che ami avete avuto a che fare con i sintomi di un disturbo alimentare , allora potrebbe avere a che fare con uno dei 3 disturbi alimentari.

Ecco i segni ei sintomi dei disturbi alimentari;

Cambiamento nelle abitudini alimentari

Forse tu o i tuoi cari avete evitato di partecipare alle riunioni sociali a causa del cibo servito lì. Oppure trovi scuse e provi a mangiare da solo senza compagnia. In tal caso, questo potrebbe essere uno dei segni di un disturbo alimentare .

Pianificazione immacolata sul consumo di cibo

Hai iniziato a contare le calorie di ogni alimento che consumi? Forse hai iniziato a collezionare ricette se non hai avuto alcun interesse per la cucina? Forse stai sempre servendo cibo agli altri ma non ne mangi niente tu stesso? Oppure, se la tua pianificazione alimentare non va come previsto, provi emozioni negative? Questi sono tutti sintomi di disturbi alimentari .

Emozioni per quanto riguarda il cibo

Il cibo è diventato il tuo meccanismo di difesa? O ti senti in colpa subito dopo aver mangiato? Forse hai l’abitudine di valutare la tua giornata in base a come hai mangiato “buono” o “cattivo”. Se sì, questo potrebbe essere un altro segno che stai soffrendo di uno dei tipi di disturbo alimentare .

Combinazione di più sintomi comuni

Avere un apporto calorico prestabilito (che è troppo basso), spurgo, pillole dimagranti, lassativi, abbuffate, alimentazione emotiva, eccesso di cibo, uso di stimolanti per avere un controllo sull’appetito, consumo eccessivo di acqua per sentirsi sazi, troppo esercizio o un la combinazione di questi sintomi potrebbe indicare un disturbo alimentare.

Notevoli cambiamenti fisici

Cambiamenti estremi di peso e forma del corpo, stanchezza o affaticamento che non scompaiono dopo aver dormito, aumento o diminuzione della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna e altre anomalie di laboratorio potrebbero essere un’indicazione di un disturbo alimentare.

Ricorda, un disturbo alimentare è un tipo di malattia mentale. Richiede che il paziente cerchi consulenza o psicoterapia. Se pensi che tu o la persona amata soffriate dei sintomi del disturbo alimentare sopra menzionati, cercate aiuto. Con un trattamento e una terapia adeguati, questo disturbo è curabile e il paziente sarà presto sulla strada della guarigione.

Tipi di disturbi alimentari

 

Ora che hai familiarità con i vari sintomi dei disturbi alimentari, diamo un’occhiata ai tipi più comuni di disturbi alimentari. Sapere di più su di loro può aiutarti a capire meglio la condizione.

Esistono 3 tipi di disturbo alimentare:

Anoressia nervosa

Quando il paziente pesa almeno il 15% in meno rispetto al suo peso ideale, può essere a causa dell’anoressia nervosa. Alcuni dei principali sintomi di questo disturbo includono:

  • Mangiando pochissimo
  • Paura di essere ‘grassi’ o sovrappeso
  • Avere problemi con l’immagine corporea
  • Negazione del basso peso corporeo

Le persone che soffrono di questo disturbo di solito pesano molto poco perché si rifiutano di mangiare abbastanza e si esercitano più del necessario. Potrebbero dedicarsi allo spurgo o all’uso di lassativi per aiutare a perdere peso. Se non trattata in tempo, l’anoressia può causare:

  • Interruzione del ciclo mestruale
  • Assottigliamento delle ossa
  • Capelli e unghie che diventano fragili
  • Pelle secca
  • Anemia
  • Costipazione grave
  • Bassa pressione sanguigna
  • Caduta della temperatura corporea
  • Letargia
  • Depressione

 

Bulimia nervosa

Gli individui con questo disturbo possono essere un po’ sottopeso, o potrebbero mantenere il peso corporeo normale, oppure possono anche essere sovrappeso o obesi. A differenza dell’anoressia, i pazienti che soffrono di bulimia tendono a abbuffarsi frequentemente e consumare quantità sorprendenti di cibo in un breve lasso di tempo. A volte inghiottono il cibo senza nemmeno assaggiarlo. Smettono di abbuffarsi solo quando vengono interrotti o quando si addormentano. Dopo le abbuffate, di solito soffrono di dolori allo stomaco e paura di ingrassare. È uno dei motivi comuni per cui vomitano con forza o usano lassativi. Molto spesso, se la persona amata ha la bulimia, è difficile da rilevare poiché nascondono con successo le abbuffate alimentari, la maggior parte delle volte.

Alcuni dei sintomi principali includono:

• Mal di gola, che potrebbe anche essere cronicamente infiammata

• Le ghiandole salivari presenti nel collo e sotto la mascella si gonfiano e le guance e il viso diventano gonfi

• Lo smalto dei denti sbiadisce e comincia a decadere a causa del costante contatto con gli acidi dello stomaco

• Vomito costante

• Abuso di lassativi, che può causare ulteriori problemi all’intestino

• Problemi ai reni

• Grave disidratazione

• In rari casi, può anche portare ad aritmie cardiache, lacrime esofagee e rottura dello stomaco.

Disturbo da alimentazione incontrollata

biscotti-caffè

Come suggerisce il nome, le persone che soffrono di disturbo da alimentazione incontrollata consumano grandi quantità di cibo in un breve periodo di tempo e si sentono come se non avessero il controllo durante l’abbuffata. In questo tipo di disturbo alimentare, il paziente non cerca di sbarazzarsi del cibo attraverso pratiche pericolose come la bulimia. Tuttavia, il binge eating può diventare una condizione cronica e causare obesità, diabete, ipertensione e vari disturbi cardiovascolari.

I sintomi del disturbo da alimentazione incontrollata includono:

• Abbuffate di cibo di nascosto almeno una volta alla settimana per almeno 3 mesi

• Mangiare molto velocemente

• Mangiare fino a quando non ti senti a disagio

• Eccesso di cibo anche quando non si ha fame

• Mangiare da solo perché sei imbarazzato per quanto mangi

• Sentirsi depressi , disgustati o in colpa dopo aver mangiato

Trattamento per i disturbi alimentari

 

Nei disturbi alimentari, la salute emotiva e fisica sono correlate. Se pensi che tu o la persona amata stiate attraversando uno dei sintomi menzionati in questo blog di cura di sé, cercare aiuto è sempre l’opzione migliore. Un trattamento precoce significa un trattamento più rapido e un recupero senza complicazioni.

Se non sei sicuro della terapia, puoi sempre provare a parlare con un consulente online e decidere di andare avanti dopo. Oggi viviamo in un mondo esperto di tecnologia in cui possiamo trovare consulenza online su Google vicino a me per scoprire i migliori terapisti dei disturbi alimentari che forniscono servizi di consulenza e terapia online. Il vantaggio di optare per la terapia online è che puoi facilmente parlare con il terapeuta senza alcun timore di giudizio. Sedersi dietro uno schermo a volte è meglio della presenza fisica.

I piani di trattamento per i disturbi alimentari includono psicoterapia, cure mediche, farmaci e consulenza nutrizionale . Principalmente, i trattamenti si concentrano sulla fornitura di un’alimentazione adeguata al corpo, riportando il peso alla normalità, riducendo l’esercizio ossessivo, si interrompe il binge-purge e vengono indotte pratiche salutari. I consulenti in Ontario aiutano ad alleviare la depressione e l’ansia di cui soffri. Se pensi di avere questi sintomi o addirittura di pensarci, non ignorarli. Opta per una sessione di consulenza online e prendi la strada della guarigione. Tutto quello che devi fare è fare il primo passo per migliorare. Se non sai chi consultare, cerca un consulente vicino a me e scegli qualcuno che ti aiuti a guarire.

X

Make your child listen to you.

Online Group Session
Limited Seats Available!